LA SPINETTA RIVETTI

Moscato d'Asti Docg "Bricco Quaglia" 2019 - La Spinetta Rivetti

€9,90 €12
  • abbinamenti Eccelle in compagnia del formaggio, insuperabile con i dessert a base di cioccolato.
  • alcol 4,5%
  • annata 2019
  • denominazione Moscato d'Asti Docg
  • filosofia tradizionale
  • formato O,75 l
  • giudizio 3k 8/10
  • regione Piemonte (Italia)
  • temperatura di servizio 6-8°
  • vitigni Moscato 100%

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Il “Bricco Quaglia” Moscato d’Asti è un vino frizzante da dessert, prodotto nel solco della migliore tradizione del territorio. Nel calice si presenta di colore giallo paglierino luminoso con leggeri riflessi verdolini. Il bouquet esprime delicati profumi floreali di zagara, aromi di agrumi, di pompelmo, pesca bianca, albicocca e sfumature di frutta tropicale. Il sorso è brioso, croccante e armonioso, che accompagna verso un finale equilibrato, con una chiusura piacevolmente fresca.

PERCHÉ CI PIACE:

 Il “Bricco Quaglia” è un Moscato d’Asti prodotto da una cantina di carattere familiare tra le più interessanti del panorama astigiano. La Spinetta gestisce complessivamente 165 ettari di cui 100 in Piemonte e il resto in Toscana. Le acquisizioni sono state fatte scegliendo solo le migliori parcelle con esposizioni sud, sud-est e sud-ovest. Le vigne hanno un’età media compresa tra i 35 e i 65 anni e sono gestite con grande cura e attenzione, senza utilizzare prodotti chimici e con bassissime rese. La vigna del Bricco Quaglia è coltivata su terreni di matrice calcareo-sabbiosa, con una splendida esposizione a mezzogiorno. Al termine della vendemmia, si procede alla pressatura soffice delle uve e il mosto fiore è fatto fermentare in vasche d’acciaio inox. La spumantizzazione avviene in autoclave secondo il Metodo Martinotti, con interruzione del processo quando il vino ha raggiunto i 4,5 % vol., in modo da lasciare un leggero residuo zuccherino.

La Spinetta è oggi una delle cantine più importanti del Piemonte, vero e proprio punto di riferimento per la produzione di Barolo e Barbaresco. Si tratta di una realtà produttiva a conduzione famigliare che nasce nel 1977, quando Giuseppe Rivetti, detto “Pin”, dopo il matrimonio decide di trasferirsi sulla cima della collina di Castagnole Lanze, chiamata La Spinetta. Ed è proprio qui che Giuseppe iniziò a cimentarsi con un vino dolce tradizionale del Piemonte, il Moscato. Da allora molti passi in avanti vennero fatti e il fulcro della produzione venne dedicato alla realizzazione di vini rossi, con la nascita dei primi Barbareschi verso la metà degli anni ’90. Da questo momento l’ascesa della cantina La Spinetta è continua, tanto che i grandi successi portarono la proprietà a espandersi anche al di fuori dei confini piemontesi, spingendosi in Toscana, dove nel 2001 si acquistarono 65 ettari fra Pisa e Volterra. Oggi La Spinetta è sapientemente diretta da Giorgio, Bruno e Carlo Rivetti, esponenti di una famiglia che ha fatto del duro lavoro il segreto del proprio successo.

La Spinetta si estende su circa 100 ettari vitati, acquistati nel corso del tempo con grande accuratezza. I vigneti infatti godono di un’ottima esposizione, verso sud, sud-est e sud-ovest, e le viti hanno tutte un’età media ricompresa fra i 35 e i 65 anni, ideale per produrre vini espressivi e compatti. I vini di La Spinetta nascono esclusivamente da vitigni autoctoni, che appartengono storicamente alle zone in cui crescono e si sviluppano. Si tratta di una scelta decisamente oculata, che mira a valorizzare il territorio, rifuggendo dall’uniformità di sapori che troppo spesso va di moda. Nebbiolo in primis, Barbera e Moscato sono quindi le uve più protagoniste, che vengono coltivate con bassissime rese e con lavori oculatissimi, perché solo da un’attenta cura quotidiana della vigna possono nascere grandi vini. 

 E’ proprio di grandi bottiglie si deve parlare dando un occhio alla gamma realizzata ogni anno dalla cantina La Spinetta, dove i vini rossi sono le star indiscusse di una produzione che parla e racconta il territorio in maniera impeccabile, facendo vivere le più antiche tradizioni delle Langhe alla luce delle più moderne tecnologie. Ovviamente non ci si può non innamorare delle diverse etichette dedicate al Barbaresco e al Barolo, vini che, in ogni declinazione, sono in grado di stupire, raggiungendo sempre la perfezione assoluta.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 49€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente