I vini di Chateau d’Yquem sono gli unici Sauternes al mondo a poter vantare la classificazione di Premier Cru Supérieur, definita anche come “Premier Grand Cru”. Napoleone III volle che le proprietà dello Chateau fossero insignite del titolo di “Premier Cru Supérieur” nella classificazione ufficiale dei vini di Bordeaux. Si tratta di grandissimi vini che, in alcune annate eccezionali, raggiungono lo status di veri e propri capolavori, dotati di un potenziale d’invecchiamento straordinario. I Sauternes di Chateau d’Yquem raggiungono quotazioni record perché toccano vette qualitative leggendarie e portano avanti una storia unica e prestigiosa.


Oggi lo Chateau d’Yquem può vantare un patrimonio agricolo di 126 ettari, coltivato nel rispetto della natura: senza uso di diserbanti e con abbondanti potature che favoriscono rese quantitativamente molto basse, ma estremamente eccellenti. Le uve sono raccolte in più passaggi in fase di maturazione completa, con i grappoli attaccati dalla Botrytis Cinerea, la muffa nobile che rende inimitabili i Sauternes. In cantina sono necessarie più pressature per permettere l’estrazione degli zuccheri naturali presenti nell’uva. La fermentazione avviene in barrique nuove, rigorosamente selezionate e costruite ogni anno da artigiani bottai. Insomma, con Yquem si parla della Rolls Royce dei Sauternes, vini passiti così particolari ed eccezzionali da essere riconosciuti, apprezzati e premiati da tempo immemore in tutto il mondo. Top!