GAJA

Barolo Docg "Conteisa Cerequio" 1990 - Gaja

€200
  • abbinamenti Perfetto da bere con carne rossa in umido, carne arrosto e grigliata, selvaggina, formaggi stagionati.
  • alcol 14%
  • annata 1990
  • denominazione Barolo DOCG
  • filosofia tradizionale
  • formato O,75 l
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Piemonte (Italia)
  • temperatura di servizio 18-20°
  • vitigni Nebbiolo 100%

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Il Conteisa di Gaja si rivela rosso rubino, con riflessi granati. Al naso esprime una notevole intensità dovuta a sentori balsamici di liquirizia, spezie, sfumature tostate di cacao, tabacco e frutti rossi di sottobosco, quali more e mirtilli. All’assaggio il vino si rivela caldo e imponente, con un tannino vivace ma equilibrato e con un lunghissimo finale.

PERCHÉ CI PIACE:

Conteisa Barolo di Gaja prende il nome da una controversia millenaria tra i due comuni di Barolo e La Morra. Infatti le terre che avrebbero poi dato vita al Cru Cerequio, una delle zone migliori per la produzione di vini a La Morra, erano contese dai due comuni.Angelo Gaja con questo vino ha voluto evidenziare che il Barolo Conteisa viene dai suoi vigneti del Cru Cerequio di La Morra,che furono oggetto della contesa. Dopo anni di produzione di CONTEISA con la denominazione “Nebbiolo Langhe” con questa annata cambia. Infatti si torna alla denominazione BAROLO DOP…Un cambiamento epocale per la Cantina di Barbaresco universalmente riconosciuta tra i migliori produttori a livello internazionale….Per farlo ha aspettato una annata eccezionale.
Cantina che non ha bisogno di presentazioni, tale è la sua storia e la sua fama, quella di Angelo Gaja è una griffe che ormai da decenni rappresenta il meglio non solo dei vini piemontesi, ma di tutto il Made in Italy se si parla di vino.
Angelo, insieme al costante supporto della moglie Lucia e dei figli Gaia, Rossana e Giovanni, è riuscito ad affermare l’azienda vinicola Gaja in tutto il mondo, grazie a un impegno e a una visione che hanno letteralmente plasmato non solo i vini Barbaresco e Nebbiolo, ma tutto il mercato enologico degli ultimi decenni. Nella cantina Gaja, situata nel centro storico del paese di Barbaresco, nascono vini che sono diventati di culto per ogni appassionato.
Vini rossi e bianchi che dimostrano una classe sopraffina e una longevità unica. Vini che sanno coniugare tradizione e modernità come probabilmente nessun altro, e che al calice svelano tutta quella che è la loro naturale eleganza.
Con più di 92 ettari vitati di proprietà gestiti nel pieno rispetto della natura e dell’ecosistema, l’azienda ha una produzione media di circa 350mila bottiglie all’anno, non solo rossi dalla forte personalità, ma anche vini bianchi d’eccellenza. Grazie a una gestione familiare e coesa dell’azienda - tutta la famiglia, infatti, è coinvolta nella filiera - i vini Gaja sono diventati un vero mito: basti pensare che il Barbaresco Gaja del 1985 è stato definito da Wine Spectator come il miglior vino mai prodotto in Italia.
I vini Gaja hanno uno stile unico e inconfondibile, e la fama della cantina Gaja, a partire dalla metà degli anni Novanta, si estende dal Piemonte alla Toscana, grazie anche all’ambizioso progetto Ca’ Marcanda: qui nascono vini di taglio bordolese, come il “Promis”, il “Magari” e il “Camarcanda”, caratterizzati da una personalità paragonabile ai più grandi Barbaresco.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 49€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente