KRUG

Champagne Brut “Grande Cuvée 166ème Édition" Magnum (Astuccio) - Krug

€600
  • abbinamenti È da abbinare a preparazioni ricercate, raffinate e sfiziose. È ideale per accompagnare l’uovo al tegamino con il tartufo nero.
  • alcol 12%
  • annata NV
  • denominazione Champagne AOC
  • filosofia tradizionale
  • formato 1,5 l
  • giudizio 3k 10/10
  • premi ROBERT PARKER 96/100 WINE SPECTATOR 95/100 ANTONIO GALLONI 94/100 JAMES SUCKLING 94/100 JANCIS ROBINSON 17.5/20
  • regione Champagne (Francia)
  • temperatura di servizio 8-10°
  • vitigni 45% Pinot Noir, 39% Chardonnay, 16% Meunier

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Il naso si propone con delicatezza ed eleganza, mostrando ricchezza in un contesto cremoso che rivela evidentemente la tipica firma stilistica Krug. È un naso non tanto misurato, delicato, quanto di estrema finezza, comunque disegnato innanzitutto da note agrumate e minerali, quindi da sottili grassezze legate alla frutta secca e alla torrefazione, poi la florealità e una nota di brioche quasi sussurrata. Ha fascino ed energia a dispetto di questa raffinatezza. Anche più affascinante la bocca, magistrale nella bollicina, complessa e gustosa nella trama. È ben animata da un’acidità sottilmente affilata, pertanto perfetta, ed è molto coerente con l’olfatto, risultando così equilibrata, cesellata. La sapidità in crescita costante, poi, porta a un finale sempre fresco, ampio e profondo, soprattutto gustoso. È un Krug fine, flessuoso e sottile senza mai essere leggero, ovvero profondo ed energico, mai banale nel suo continuo divenire, soprattutto dalla bevibilità premiante. Forse il più grande esempio del ‘nuovo stile’ Krug, che si è fatto ancor più di piacere. Tanto che è veramente difficile smettere di sorseggiarlo. (dég. IV trim. 2017)

PERCHÉ CI PIACE:

Grande Cuvée 166ème Édition, basata principalmente sull’annata 2010, ma con una straordinariamente elevata componente di vins de réserve, di 13 annate diverse e con la 1998 quale più vecchia. In totale, questo champagne è composto da ben 140 vini. A proposito dell’assemblaggio, lo chef de cave Eric Lebel specifica in proposito: “una selezione di vini di riserva relativamente giovani, scelti con cura, costituisce il 42% della composizione. Tra questi spiccano per la loro struttura notevole i vini del 2000 e, per la loro generosa rotondità, quelli provenienti da Oger. I vini del 2006 provenienti da Verzy e Bouzy hanno conferito all’assemblaggio il tocco finale, raggiungendo l’armonia essenziale alla creazione di ciascuna Grande Cuvée”. Una simile quantità di vins de réservesi spiega con l’annata 2010, difficile e valida quasi esclusivamente per gli Chardonnay, da cui la necessità di compensare con oltre il 40% di riserve, contro una media di circa il 35%.
Tutto inizia nel 1834, quando il giovane Joseph Krug, lungimirante anticonformista, appena arrivato in Francia dalla natia Germania, comincia a lavorare nelle cantine di Jacquesson. Un’esperienza che in pochi anni gli permetterà di avere un’idea precisa di Champagne, e che lo porterà poco più tardi, nel 1843 con esattezza, a fondare una Maison tutta sua, allo scopo di produrre Champagne che fossero in grado di distinguersi non solo per la qualità più assoluta, ma anche per una personalità ben definita, sempre riconoscibile.
È questa la storia di un uomo determinato come pochi altri, guidato da una filosofia che non ammetteva compromessi, e che comprese per primo che l'essenza dello Champagne è, prima di tutto, il piacere in sé. Una persona, Joseph Krug, che voleva offrire ai propri clienti il massimo del piacere, ogni anno, indipendentemente dalle differenze climatiche che ogni stagione e ogni vendemmia si portavano dietro. Lo stile Krug viene subito espresso grazie ad attente maturazioni in grandi botti di rovere, e per merito di prolungati contatti con i lieviti. Uno stile che da secoli è tramandato di padre in figlio, e che è oggi ancora meravigliosamente immutato.
A partire dal 1999, la Maison fa parte del gruppo del lusso LVMH, ma l’approccio rimane sempre lo stesso, quello degli inizi, non convenzionale, e volto a esaltare l’individualità di ogni singolo appezzamento vitato, in cuvée prestige che si rinnovano di anno in anno, nel segno della continuità.
E allora, oltre al Krug Rosé e ai Millesimati, ecco il Krug Brut “Grande Cuvée”, per citare quello che è l’icona della Maison, ovvero uno Champagne che nasce da 250 vigneti diversi, e che raggruppa ben 150 vini di riserva, alcuni dei quali fatti invecchiare fino a 15 anni. Un meticoloso savoir-faire, che porta alla creazione di vini unici, di Champagne irripetibili, di cuvée straordinarie.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 49€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente