DOM PERIGNON MOET CHANDON

CHAMPAGNE BRUT "CHEF DE CAVE LEGACY EDITION" 2008 - DOM PERIGNON (MOET & CHANDON)

€300
  • abbinamenti Perfetto per antipasti e cruditè di pesce, si esalta con piatti ricchi di aromi, da un grande prosciutto iberico fino a ricette a base di tartufo bianco.
  • alcol 12,5%
  • annata 2008
  • denominazione Champagne AOC
  • filosofia tradizionale
  • formato 0,75l
  • giudizio 3k 10/10
  • premi ANTONIO GALLONI 98/100 - JAMES SUCKLING 98/100 - ROBERT PARKER 99/100 - WINE SPECTATOR 98/100
  • regione Champagne (Francia)
  • temperatura di servizio 10-12°
  • vitigni Pinot Noir 55%, Chardonnay 45%

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Giallo paglierino vivo e luminoso, dal perlage fine ed estremamente elegante. Al naso si apre con un delicato bouquet di fiori bianchi a cui si aggiungono note agrumate. La complessità si rivela, poi, con la freschezza dell’anice e della menta pestata, cui seguono affascinanti note spezzate e tostate. Al palato si apre in totale armonia con le note olfattive. Tonicità, purezza e rotondità accompagnano un frutto ben delineato. Acidità e persistenza si bilanciano perfettamente e aprono la strada ad un finale aromatico e molto intenso. 

PERCHÉ CI PIACE:

Il Dom Pérignon 2008 è uno di quegli Champagne destinati a diventare leggendari ancora prima di essere immessi sul mercato. I motivi sono due: il primo è che l’annata è stata eccezionale, di quelle che capitano una volta ogni 20 anni; e poi perché è l’ultimo a portare la firma dello storico Chef de Cave Richard Geoffroy, che con questo millesimo ha passato lo scettro al giovane Vincent Chaperon. Acidità, profondità, estrema eleganza e prodigioso equilibrio: indimenticabile già oggi, saprà stupire anche a distanza di moltissimi anni come tutti i grandi Dom Pérignon.

Dom Pérignon è il grande nome dello Champagne: un nome altisonante e magnifico sinonimo di eleganza, lusso e prestigio; un nome che richiama direttamente l’abate Pierre Pérignon che, secondo la leggenda, inventò lo Champagne nel XVII nell’abbazia di Saint-Pierre d’Hautvillers, nei pressi di Épernay, Grand Cru della Vallé de la Marne.

Il primo Champagne Dom Pérignon fu prodotto nel 1936 dalla maison Moët & Chandon grazie all’idea di Robert-Jean de Vogüe: l’obiettivo era quello di creare una cuvée de prestige che incarnasse l’eccellenza assoluta dello Champagne e che sapesse raccogliere la grande eredità dell’abbazia di Hautvillers, proprietà della famiglia Moët dal 1829. Per fare questo lo chef de cave selezionò le migliori riserve di famiglie imbottigliando solo le migliori annate dalla 1921 in poi. Il Vintage 1947 è il primo Dom Pérignon prodotto non più con la tecnica del transvasage ma nato da una vendemmia effettuata ad hoc. A partire dal Vintage 2000 Dom Pérignon ha acquisito lo statuto di maison indipendente: già da diverso tempo lo chef de cave di Dom Pérignon lavorava in autonomia rispetto a quello di Moët & Chandon. L’attuale chef de cave è Richard Geoffroy, inventore del Programma Oenothèque, poi ribattezzato P2/P3.

Lo Champagne Dom Pérignon viene prodotto solo in annate eccezionali dalle migliori uve provenienti esclusivamente da Grand Cru e, in minima parte, dal Premier Cru di Hautviller. Le uve utilizzato sono quelle di Chardonnay e Pinot Noir, considerato da Richard Geoffroy come “l’oggetto di tutte le frustrazioni, di tutte le emozioni, di tutti i fascini”. L’arte dell’assemblaggio si basa sul perseguimento di una continua mancanza di equilibrio in grado di originare tensione, energia e dinamismo e anche su un paradosso che riesce a creare armonia: l’anima leggiadra dello Chardonnay unita alla potenza del Pinot Noir. Un’aporia da cui nasce uno degli Champagne più grandi di tutti i tempi: il Dom Pérignon.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 49€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente