CHATEAU MARGAUX

CHATEAU MARGAUX PREMIER GRAND CRU CLASSE' 2012 - CHATEAU MARGAUX

€950
  • abbinamenti È perfetto per essere abbinato a carni rosse, formaggi stagionati e piatti a base di selvaggina da piuma o pollame nobile, purché siano preparate con ricette ricercate e raffinate. Ottimo con il tacchino con le castagne.
  • alcol 13%
  • annata 2012
  • denominazione Margaux AOC
  • filosofia tradizionale
  • formato 0,75 l
  • giudizio 3k 10/10
  • regione Bordeaux (FRANCIA)
  • temperatura di servizio 16-18°
  • vitigni Cabernet Sauvignon 79%, Merlot 10%, Petit Verdot 7%, Cabernet Franc 4%.

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Quest'annata è un classico dello Château Margaux. Il naso offre una frande finezza e una bella purezza. Vi si scopre un sottile intreccio di aromi floreali, fruttati e speziati senza che alcuna dominanza. In bocca lo Château Margaux 2012 presenta una trama tannica tesa, stretta, fine e morbida. Si manifesta una sensazione di equilibrio, di precisione, di purezza e di freschezza, tipica delle grandi annate. Sviluppa una grazia ariosa caratteristica dei più grandi Margaux.

PERCHÉ CI PIACE:

Insieme agli altri quattro Premier Grand Cru Classé del bordolese, anche il Margaux dello Château Margaux non ha bisogno di eccessive presentazioni. Unico fondamentale avvertimento è quello di attenderlo con paziente calma lasciandolo riposare in cantina, tenendo a mente che se si riuscirà a temporeggiare per almeno quindici o vent’anni se non oltre, le soddisfazioni potrebbero essere davvero infinite. Meraviglioso: è considerato come uno dei migliori vini di tutto il mondo, figlio di un terroir eccezionale in cui la meticolosa mano dell’uomo completa un quadro che, a qualsiasi annata corrisponda, è sempre un capolavoro inimitabile.
Château Margaux esiste almeno dal XII secolo, ma è nella seconda metà del 1500 che è divenuto noto per la produzione di vino grazie a Pierre de Lestonnac il quale, dopo aver acquistato la tenuta, decise di implementare la coltivazione della vite. All’inizio del XVIII secolo, l’azienda contava già circa 265 ettari, di cui un terzo dedicato alla viticoltura, estensione che all’incirca corrisponde a quella attuale. Di gestione in gestione, è nel 1810 che il Marchese di Colonilla Bertrand Duat ordinò la costruzione del castello dalle fattezze neo-palladiane, che ancora oggi si può ammirare, ma è soprattutto nel 1977 che l’arrivo del magante greco André Mentzelopoulos apportò ingenti investimenti, chiamando in causa figure professionali di spicco come l’enologo Emile Peynaud. In seguito, l’azienda fu diretta da varie società miste - come non ricordare gli Agnelli nel controllo della maggioranza azionaria - per poi essere oggi di nuovo interamente nelle mani della famiglia Mentzelopoulos, con Corinne che ha sostituito il padre André deceduto nel 1980. Con una produzione annuale che si attesta sulle 150mila bottiglie di Château Margaux, cui si affiancano le 200mila di Pavillon Rouge du Château Margaux e le circa 35mila di Pavillon Blanc du Château Margaux, ogni volta che si ha l’occasione di stappare una bottiglia di Château Margaux è un evento a dir poco eccezionale e indimenticabile, che non capita di certo frequentemente.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente