GIROLAMO RUSSO

ETNA ROSSO DOC "SAN LORENZO" 2017 - GIROLAMO RUSSO

FG icon
€56
  • abbinamenti Ottimo a tutto pasto, in particolare coi piatti a base di carne.
  • alcol 14,5%
  • annata 2017
  • denominazione Etna Rosso DOC
  • filosofia Tradizionale
  • formato 0,75l
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Sicilia (Italia)
  • temperatura di servizio 16/18°
  • vitigni Nerello mascalese, Nerello cappuccio.

NOTE SENSORIALI:

Si presenta rosso rubino intenso. Al naso si rivela un vino poliedrico con tipiche note fruttate in cui ai sentori di mora, prugna e ribes si accompagnano note minerali e speziate di erbe aromatiche, menta e cuoio. Il sorso è avvolgente, i cui tannini di una trama fittissima e fine rendono questo vino espressione estrema del terroir di appartenenza.

CURIOSITÀ:

Il “San Lorenzo” nasce nell’ omonima contrada, a quasi 800 metri di altitudine, su vigne poste su terra nera, ricca di importanti mineralità, dove il clima bilancia estati secche da inverni freddi, con escursioni termiche importanti tra il giorno e la notte. Condizioni climatiche che contribuiscono a elevare il grado zuccherino delle uve, concentrando aromi e zuccheri. L’Etna Rosso "San Lorenzo" di Girolamo Russo è proprio un’esplosione di frutta rossa, un ventaglio aromatico che regala potenza e finezza.

Distesa sul versante nord dell’Etna, tra i 650 e i 780 metri, l’Azienda ha in proprietà 18 ettari di vigneti, incorniciati da noccioleti e uliveti.

Nel 2005 Giuseppe Russo la rifonda e la dedica al padre Girolamo, volendo esprimere con forza la necessità di non disperdere i valori della sua famiglia, interpretandoli, alla stesso tempo, in maniera personale e innovativa, costruendosi una diversa cultura del vino e scegliendo di rimanere nel borgo nativo, Passopisciaro, il borgo della rinascita dei grandi vini rossi dell’Etna.

Giuseppe e i suoi collaboratori coltivano le vigne in regime biologico, secondo la tradizione contadina: quella che ha permesso a vigneti antichi, la gran parte più che centenari, di giungere fino a oggi.

E così, i vecchi impianti ad alberello sono stati arricchiti da nuovi vigneti a filari, e si è mantenuta la lavorazione manuale di un tempo: potature corte, aratura, zappatura, legatura, zolfo e rame. Nel mese di ottobre, in vendemmia, le uve sono selezionate con cura e vinificate separatamente a seconda della contrada d’origine, affinché rinasca nel vino l’anima di ciascuna, così ricca di profumi, colori, e di aspra dolcezza.

I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente