HAUNER

Malvasia delle Lipari Passito DOC 2018 - Hauner

€25
  • abbinamenti A fine pasto, si abbina a dolci a base di mandorle, alla tipica cassata siciliana, a piccola pasticceria in genere. Da provare con formaggi molto stagionati impreziositi da un cucchiaino di miele.
  • alcol 13%
  • annata 2018
  • denominazione Malvasia delle Lipari DOC
  • filosofia tradizionale
  • formato 0,5 l
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Sicilia (Italia)
  • temperatura di servizio 12-14°
  • vitigni malvasia delle Lipari 95%, corinto nero 5%

NOTE SENSORIALI:

Giallo ambrato con vivaci sfumature dorate. Al naso esprime meravigliose note di fichi secchi, datteri, albicocche disidratate, miele e spezie dolci in un turbinio di esemplare ampiezza. Al palato è molto dolce, trascinante per morbidezza e per calore, sostenuto da una moderata freschezza e da un certo corpo. Di grandissima persistenza.

CURIOSITÁ:

È la Malvasia delle Lipari Passito il vino più rappresentativo della produzione di Hauner. Un vino unico e irripetibile, alla cui vendemmia tardiva segue un periodo di circa 15/20 giorni di appassimento dei grappoli sui tradizionali “cannizzi”, strumenti ideali per lasciare le uve al sole durante il giorno e al riparo della cantina, la notte. Vinificato e lasciato maturare in sole vasche di acciaio nel bicchiere si esprime con un’intensità e una complessità uniche, un vero e proprio distillato di sole e di mare. Ampio, ricco, avvolgente e al tempo stesso fresco e dinamico è vino passito di straordinario fascino, ideale per chiudere le cene più belle.
È verso la fine degli anni ‘60, in occasione delle consuete vacanze estive alle Isole Eolie, che Carlo Hauner comincia a pensare di trasferirsi in questo luogo così affascinante, incontaminato e per certi versi ancestrale. Prima pittore e poi designer, Salina ha nei suoi confronti un’attrazione magnetica, isola unica per gli scorci che è in grado di offrire.
È qui che con il passare dei mesi si avvicina sempre più a quell’uva che i contadini della zona lasciavano appassire al sole dopo la vendemmia: la malvasia. Il passo è breve, la sua passione per il vino lo porta in poco tempo a recuperare alcuni vigneti abbandonati da chi aveva scelto di emigrare e a farli vivere di una vita nuova. Introduce alcune innovazioni: fa appassire l’uva direttamente sulla vite e sperimenta alcune tecniche di raffreddamento durante la fermentazione. Piccole rivoluzioni che affascinano gli esperti, a partire da Veronelli, e che portano la Malvasia di Hauner sulla tavola di alcuni dei migliori ristoranti di quegli anni.
Con il passare del tempo la sua fama si rafforza, la cantina cresce e si impone sempre più come una delle protagoniste della rinascita del vino non solo siciliano ma anche italiano.
Oggi è realtà portata avanti dal figlio Carlo Junior, ma quella che è rimasta invariata è la costante attenzione per la qualità e per l’aderenza territoriale che hanno reso famosi i vini di Hauner nel mondo. Bianchi e rossi luminosi ed eleganti, irresistibili. Attualmente gli ettari vitati di proprietà della cantina sono dieci, ai quali se ne aggiungono altri dieci in affitto, per una produzione media annua che si attesta sulle 120mila bottiglie. Vini ormai noti da tempo per quel loro fascino e per quella loro sensualità irresistibile.
Oltre le punte di diamante della Malvasia Passita, etichette tutte eccellenti, dal Rosso “Antonello” al “Hierà”, dal “Iancura” alla “Selezione Carlo Hauner”, per arrivare ai vini di Salina: bottiglie semplicemente straordinarie.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente