PAOLO BEA

Montefalco Sagrantino DOCG "PAGLIARO" 2010 - PAOLO BEA

€85
  • abbinamenti Grande vino da grandi preparazioni di carne, abbinabile anche ai formaggi stagionati. Per un tipico abbinamento della tradizione, provatelo con l'Anatra al tartufo nero di Norcia.
  • alcol 15%
  • annata 2010
  • denominazione Montefalco Sagrantino DOCG
  • filosofia tradizionale
  • formato O,75 l
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Umbria (Italia)
  • temperatura di servizio 16-18°
  • vitigni Sagrantino 100%

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Il "Pagliaro" Sagrantino si palesa nel bicchiere con colore rosso rubino intenso orlato da riflessi granati a seconda del grado di maturità. Il naso è un effluvio di sensazioni contrastanti, che si dipana inizialmente tra richiami alle prugne e le ciliegie sotto spirito, pronte a lasciar spazio a sferzate balsamiche e terrose. Innegabile la rusticità del quadro tratteggiato, ma il suo proporsi così spontaneo e diretto è anche uno dei suoi punti di forza. All'assaggio fa sfoggio della sua struttura imponente e naturalmente muscolosa, ma senza ostentazioni, e riempie la bocca di una materia ricca ma rilassata, supportata da un tannino maturo e perfettamente integrato. 

PERCHÉ CI PIACE:

Il vino "Pagliaro" proviene da uve Sagrantino in purezza proveniente da viti di circa 20 anni poste a 400 metri di altitudine. La retroetichetta di Giampiero testimonia la totale trasparenza professata sia in vigna che in cantina, essendo riportato ogni passaggio dalla raccolta all'imbottigliamento. In vigna nessun uso di prodotto chimico o di sintesi, in modo da ottenere uve perfettamente sane e vitali. In cantina si prosegue con lo stesso credo, con aggiunte ridotte di anidride solforosa e fermentazioni che avvengono con lieviti indigeni. Le macerazioni vengono protratte a lungo, e in questo caso durano fino a 40 giorni. L'affinamento avviene per 12 mesi in acciaio inox e per altri 28 in legno rigorosamente grande prima dell'imbottigliamento. Nessuna filtrazione né chiarifica in modo da preservare totalmente il carattere del liquido.

Quella di Paolo Bea è una cantina a conduzione familiare che sorge nella zona di Montefalco. La famiglia Bea si porta dietro un bagaglio di conoscenze maturate nel corso di cinque secoli e ha saputo metterle in pratica con grande passione e pazienza. Oggi la cantina è guidata dal figlio Giampiero, presidente e fondatore, nel 2004, di ViniVeri, insieme ad Angiolino Maule, Fabrizio Niccolaini e Stanislao Radikon.

Il vigneto si estende per circa 11 ettari su un terreno calcareo-argilloso, alternato con strati di ghiaia. Lo stile produttivo di Paolo Bea è stata definito “estremo”: la filosofia è infatti quella di comprendere e curare la terra, rispettando i cicli della natura, al fine di ottenere ogni anno vini sempre migliori e legati al territorio. Per questo motivo sono aboliti in vigna preparati con chimica di sintesi e lavorazioni del terreno invasive, in cantina aggiunte di lieviti o di altri additivi enologici, impianti termocondizionati e stabilizzazioni forzate. Non c’è nemmeno un enologo, perché, come insegna Giampiero, il vino lo fa la natura. Una minima dose di solfiti viene aggiunta, solo se strettamente necessario, durante i travasi e il vino non subisce filtraggio. La convinzione di Paolo Bea è che tecnologia e scienza possono aiutare l’uomo, ma non devono mai sostituirsi ai processi della natura, in modo da non alterare l’equilibrio ambientale. A causa delle condizioni metereologiche la quantità di produzione della cantina può variare ogni anno, tanto che spesso non si riescono ad esaudire tutte le richieste.

Dalla fusione di passione, ricerca e tradizione la cantina Paolo Bea ottiene vini che rivelano pienamente i sapori unici della terra da cui provengono, in costante equilibrio tra l’opera dell’uomo e l’ambiente circostante. 

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente