MONTALBERA

RUCHE' DI CASTAGNOLE MONFERRATO DOCG "LACCENTO" 2019 - MONTALBERA

€15
  • abbinamenti Il Ruchè Laccento si abbina molto bene ai formaggi stagionati ed in generale ai formaggi a pasta dura. Ottimo con pasta all'uovo ed in particolare con i ravioli. Si presta molto bene ad accompagnare carni rosse, carni bianche ed anche la cucina speziata. Grazie alla sua intensa aromaticità può accompagnare piatti conditi con curry o senape
  • alcol 15%
  • annata 2019
  • denominazione Ruchè di Castagnole di Monferrato DOCG
  • filosofia tradizionale
  • formato O,75 l
  • giudizio 3k 9/10
  • premi Gambero Rosso: 2019 - 3 bicchieri Vitae AIS: 2019 - Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS Veronelli: 2019 - 88/100 James Suckling: 2019 - 90/100 Luca Maroni: 2019 - 99/100 Jancis Robinson: 2019 - 17/20 Guida Decanter: 2019 - 90/100
  • regione Monferrato (Piemonte - Italia)
  • temperatura di servizio 16-18°
  • vitigni Ruchè 100%

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

E' un vino rosso profumato e di giusto corpo, molto intenso al naso, spiccano sentori di petali di rosa e di frutta rossa in confettura. Al palato è avvolgente e setoso con tannini equilibrati e mai invadenti. Affina esclusivamente in acciaio e vetro. 

PERCHÉ CI PIACE:

L’azienda Montalbera, da sempre in prima fila per la valorizzazione del Ruchè, esprime in questa pluripremiata versione, denominata Laccento, tutte le potenzialità del Ruchè.Ciò che colpisce infatti di questo vino è che la ricchezza di profumi non si accompagna ad un sorso invadente, bensì precede una beve distesa e delicata.Il Ruchè è infatti un vino ricco di polifenoli che conferiscono ricchezza e varietà aromatica ed è inoltre dotato di un buon tenore alcolico.
La famiglia del fondatore della cantina Montalbera, Enrico Riccardo Morando, è protagonista da ben sei generazioni del mondo vitivinicolo piemontese, con terreni che si estendono su 175 ettari tra il Monferrato e la Langa. Una storia che è possibile sintetizzare nel grande rispetto e nella valorizzazione del territorio che contraddistingue il lavoro portato avanti in questi decenni. Un legame indissolubile tra ambiente, vitigno, clima e intervento dell'uomo, dove il ruché, un vitigno dai profumi estremamente particolari e riconoscibili, ha trovato la sua massima espressione in questa azienda. 
Tra vini più noti e amati che portano la firma di Enrico Riccardo Morando c’è il Ruché di Castagnole Monferrato DOCG "L'Accento", un vino che tra i vari riconoscimenti avuti in tutti questi anni, può vantare anche i 99/100 nella guida Luca Maroni. Un vino ideale, quasi didattico, per capire come possa esprimersi massimamente il Ruché, dalle tipiche note di violetta appassita, frutti rossi e spezie, ottimo a tutto pasto. Un vitigno nel quale questa azienda crede da sempre, tanto da aver deciso di investire nella ricerca scientifica per tracciare una vera e propria patente genetica della varietà, mettendola in comparazione con quella di altre uve. 
Il risultato ha dell’incredibile e del rivoluzionario, perché è stato scoperto che il vitigno più simile al ruché è il nobile Enfant Terrible, il pinot nero. Un segnale importante, che ci dà la portata di quanto il ruché, considerato da sempre un vitigno minore tra quelli del Piemonte, abbia tutte le carte in regola per dare vini di carattere e potenza. Rigore, progettualità, fantasia e poesia. Queste le linee guida che hanno spinto Enrico Riccardo Morando a cercare una continua e appassionata valorizzazione dei grandi vini del Monferrato e Langa, oltre al Ruché, anche per la Barbera e il Moscato d’Asti. Vini unici, che rappresentano l’anima più tradizionalista del Piemonte.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente