TENUTA DI BISERNO

Toscana Rosso IGT "Il Pino di Biserno" 2015 - Tenuta di Biserno

€135
  • abbinamenti Il Pino di Biserno si accosta magnificamente a primi e secondi piatti a base di carne e selvaggina. Da provare con delle costolette di agnello.
  • alcol 15%
  • annata 2015
  • denominazione Toscana IGT
  • filosofia tradizionale
  • formato 0,75 l
  • giudizio 3k 10/10
  • premi ROBERT PARKER 94/100 ANTONIO GALLONI 94/100 JAMES SUCKLING 93/100
  • regione Toscana (Italia)
  • temperatura di servizio 16-18°
  • vitigni merlot 30%, cabernet sauvignon 30%, cabernet franc 20%, petit verdot 10%

NOTE SENSORIALI:

Calice color rosso rubino profondo. Al naso, nuance intense ed eleganti di frutti rossi, tabacco, liquirizia e incenso. Sorso maestoso, pieno, equilibrato nella componente tannica e morbida. Si sviluppa stratificandosi sorso dopo sorso, regalando un finale lunghissimo su piacevoli note speziate.

CURIOSITÁ:

Il Biserno nasce da un blend di uve bordolesi nel territorio di Bibbona, al confine con Bolgheri. Selezione in cantina delle uve, fermentazione in acciaio e affinamento per 16 mesi, in barrique di rovere francese per il 40% e per la restante parte in barrique di primo passaggio. Ulteriore affinamento di un anno in bottiglia.Un rosso elegante ed equilibrato, ideale per accompagnare una cena importante.
Lodovico Antinori, il genio di Ornellaia e Masseto, dopo aver portato i suoi vini alla vetta più alta che esista, si è rimesso in gioco, puntando questa volta forse ancora più in alto. Nel 1995, infatti, lo stesso Lodovico Antinori scopre i terreni della Tenuta di Biserno, e pensa inizialmente di inglobare gli appezzamenti proprio con quelli della Tenuta dell’Ornellaia, salvo poi ricredersi dopo essersi reso conto che la natura e le dimensioni del terreno richiedevano un progetto vitivinicolo separato.
Siamo a un passo da Bolgheri, nell'Alta Maremma, e Lodovico comprende da subito le alte potenzialità di questo territorio per i tagli bordolesi. Per il Marchese, “i vigneti di Bibbona e Bolgheri s’incontrano, ricordando quelli di Saint-Émilion e Pomerol”. La Tenuta è costituita da un'unica grande vigna, chiamata Bellaria, che nell’area meridionale appartiene al territorio di Bolgheri, mentre nella zona settentrionale rientra nell’areale di Biserno. È qui che si distende il vigneto Lodovico: sei ettari di terreni oramai considerati da tutti come quelli più vocati della zona.
Tra i filari, si incontrano principalmente piante di cabernet franc, cui si aggiungono piccole percentuali di viti di merlot, cabernet sauvignon e petit verdot, a completare la composizione vitata. Su suoli di natura alluvionale, ricchi di calcare, carbonato di calcio e ciottoli, e godendo di un microclima rinfrescato da costanti brezze, sono coltivate e raccolte uve pregiate e schiette, concentrate in ogni più piccola sfumatura organolettica. Parte di Biserno è anche una seconda tenuta, Campo di Sasso, adiacente alla prima e costituita da tre vigneti, dove il syrah trova condizioni ideali di crescita. In cantina, la consulenza enologica è affidata a Michel Rolland, l'enologo a cui tante cantine al mondo devono la loro fama, tra i quali molti dei più grandi Château di Bordeaux.
Tutto ciò si traduce in quattro nomi, quali “Biserno”, “Lodovico”, “Insoglio del Cinghiale” e “Il Pino di Biserno”: quattro vini, che parlano della massima eccellenza enologica, espressa da una delle famiglie più storiche del panorama vitivinicolo internazionale.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente