ANSELMET

VIN ROUGE "LE PRISONNIER" 2018 - Anselmet

€81
  • abbinamenti Un vino altamente gastronomico, che dall’antipasto ai secondi piatti di carne si abbina facilmente con tutto. Ottimo anche con i formaggi stagionati della Valle d’Aosta, è perfetto con costolette di agnello.
  • alcol 14,5%
  • annata 2018
  • denominazione Vin Rouge
  • filosofia tradizionale
  • formato O,75 l
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Valle d’Aosta (Italia)
  • temperatura di servizio 16-18°
  • vitigni Petit Rouge 40% Cornalin 35% Fumin 20% Mayolet 5%

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Colore rosso rubino intenso e limpido. Al naso infinito e caleidoscopico, sentori di frutti rossi maturi grafite e spezie, con un finale di genziana. In bocca è complesso e concentrato.

PERCHÉ CI PIACE:

Le Prisonnier è un vino ricavato da vitigni autoctoni (Petit Rouge, Fumin, Cornalin,  Mayolet) impiantati in una vigna storica della Valle d’Aosta già nota nel ‘800 e caratterizzata da una doppia escursione termica giornaliera dovuta alle rocce che la avvolgono. Questa caratteristica comporta un bilanciamento tra acidità e zuccheri di raro equilibrio per un vino che, seppur prodotto in un migliaio di bottiglie, ha, già da alcuni anni, grandi estimatori in Italia e nel mondo.

Giorgio Anselmet sembra nato per fare il vigneron: spensierato e dotato di un entusiasmo contagioso, guida quest’importante realtà con passione e coraggio. Non gli mancano nemmeno formazione ed esperienza, conseguite all’Institut Agricole e alla Crotta de Vigneron, ma nei suoi vini si riesce a cogliere soprattutto una grandissima abilità manuale ed il giusto senso della misura: sempre equilibrati e raffinatissimi, mai sopra le righe. In azienda lo affiancano anche il padre Renato, che ha fondato l’azienda negli anni Settanta, il figlio Henry e la moglie Bruna Cavagnet.

I vigneti di Anselmet si compongono di sette ettari divisi in trentacinque parcelle, di cui una buona fetta sulla collina di Torrette, tra i 780 e i 830 metri di quota: una zona arida, caratterizzata da una forte presenza del sole e da notevoli sbalzi climatici. Su questi terreni colpiscono in particolare i ceppi a fusto bassissimo, a non più di 50 centimetri dal suolo, pensati così proprio per sfruttare al meglio il calore della terra.

Oltre ad una cura maniacale dei suoi vigneti, Giorgio è abilissimo anche in cantina, dove dimostra grandissime doti nell’uso del legno, che mai risulta invasivo nei suoi vini, ma, al contrario, li esalta alla perfezione. Qui in questa cantina nascono vini unici, fiera espressione di un territorio estremo, ma sempre disposto a regalarci grandi vini.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente