BURLOTTO

VINO ROSATO "ELATIS" 2019 - BURLOTTO

€15
  • abbinamenti adatto all’intera gamma di piatti della cucina estiva, dagli antipasti freddi a peperoni, zucchine e pomodori ripieni a melanzane alla parmigiana, a riso o pasta in insalata, sino a vitello tonnato, umidi di pesce e una bella pizza
  • alcol 13,5%
  • annata 2019
  • denominazione Vino da tavola rosato
  • filosofia tradizionale
  • formato O,75 l
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Piemonte (Italia)
  • temperatura di servizio 10-12°
  • vitigni Pelaverga, nebbiolo, barbera

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Affascinante già il colore, brillante, luminosissimo, trasparente, che evoca quello delle fragoline di bosco e introduce una nota personale nella vasta tavolozza dei colori dei rosati italici. Discreto, non invadente, di grande eleganza, il bouquet, dove accanto alla pesca bianca, al ribes, al glicine, ad una leggera vena di ciliegia sono ben presenti gli agrumi, e una screziatura di quelle erbe aromatiche e del rosmarino in particolare che costituiscono una cifra distintiva dei Barolo di Verduno. Accennata appena quella nota di pepe, inconfondibilmente conferita dal Pelaverga, che arriva puntuale in bocca innervando e dando sprint e nerbo ad una materia succosa, dove quella speziatura pepata dà un carattere particolarissimo al vino, che si dispone rotondo e ben polputo, ma croccante, sul palato, godibilissimo, sorretto da un bellissimo e levigato tannino, da un’acidità perfettamente calibrata, da una persistenza lunga e piena di sapore, in una cornice di perfetto equilibrio e godibilità che invoglia a bere.

PERCHÉ CI PIACE:

Appassionati di rosati, Fabio Alessandria (laurea in viticoltura ed enologia) con la “complicità” della mamma Marina Burlotto, dopo aver assaggiato e coinvolto nelle degustazioni qualche amico rosatista convinto, pensarono bene che con il Nebbiolo come base e con un pizzico di altre uve, la Barbera per l’acidità ed il colore, e la locale mitica Pelaverga  per la speziatura e le sfumature aromatiche, si potesse ottenere qualcosa di buono. E difatti fu subito così con la versione d’esordio, la 2004, che allora si chiamava Teres,

Passati gli anni e ribattezzato Elatis , è rimasto vino da tavola, ma questo rosato ha continuato a rimanere grande, sicuramente uno dei migliori dieci rosati italiani.

La storia dell'azienda Burlotto s’intreccia strettamente con la figura del suo fondatore, Giovan Battista Burlotto, che grazie al proprio modo di operare intraprendente e per certi versi lungimirante si è affermato come una delle personalità di riferimento non solo dell’area di Verduno, ma di tutto il panorama produttivo del Barolo, imponendosi, nella storia di questo nobile vino albese, come uno degli autentici protagonisti e padri fondatori.

 

Consapevoli e fieri di una tradizione così importante e fortemente radicata nella storia del Barolo e dei vini di Langa, pur operando nel loro tempo, con le conoscenze e le metodologie consentite dall’evoluzione delle tecniche agronomiche ed enologiche, cercano di rispettare al massimo e di riproporre lo spirito guida e le intuizioni che ispirarono l’operare del Commendatore.

Si propongono vini di oggi che rispecchiano ed esaltano la peculiarità del terroir di Verduno, che ha sempre espresso vini di grande equilibrio ed eleganza estremamente piacevoli da bere giovani, ma capaci, soprattutto nel caso dei Barolo, e del cru Monvigliero in particolare, di evolvere armoniosamente e di regalare raffinate sfumature.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente