DAL FORNO ROMANO

AMARONE DELLA VALPOLICELLA DOCG "MONTE LODOLETTA" 2010 - DAL FORNO ROMANO

FG icon
€285 €320
  • abbinamenti Non è un vino da bere durante il semplice pranzo della domenica, bensì è da riservare per le occasioni importanti. Ottimo con le beccacce sui crostini.
  • alcol 16,5%
  • annata 2010
  • denominazione Amarone della Valpolicella DOC
  • filosofia Tradizionale
  • formato 0,75 l
  • giudizio 3k 10/10
  • premi ROBERT PARKER 95/100 - WINE SPECTATOR 95/100 - ANTONIO GALLONI 92/100 - DECANTER 98/100 - JAMES SUCKLING 95/100
  • regione Veneto (Italia)
  • temperatura di servizio 18-20°
  • vitigni Corvina 60%, Rondinella 20%, Oseleta 10%, Croatina 10%

NOTE SENSORIALI: 

Complesse note aromatiche, che spaziano dalle amarene, ai mirtilli, al cioccolato, premoniscono quella sontuosa espressione di frutta matura che scorre in bocca con invadente persistenza. Il finale chiude con sinuose sfumature di tartufo, tabacco e cuoio nuovo.

CURIOSITÀ:

La pigiatura viene effettuata mediamente verso la metà di Dicembre, dopo aver svolto un’ulteriore cernita manuale su ciascun grappolo, allo scopo di rimuovere tutti i chicchi che si sono avariati durante i mesi di appassimento. La fermentazione avvine in vasche di acciaio a temperatura controllata (circa 28 gradi), dotate di un sofisticato impianto computerizzato che permette di effettuare delle follature automatiche per un periodo di circa quindici giorni, compresa la macerazione finale di due giorni. Dopo la decantazione, a metà Gennaio, l’Amarone, che ha con sé ancora un residuo zuccherino, viene messo in barriques nuove, dove riprende una lentissima attività fermentativa che si protrae per ulteriori diciotto mesi. La sosta totale in barriques dura 36 mesi.

Aveva 22 anni, quando Romano Dal Forno conobbe per la prima volta Giuseppe Quintarelli, colui il quale gli presentò un nuovo modo di coltivare la vite e di produrre vino, basato sulla qualità piuttosto che sulla quantità. Da allora, investendo sul proprio territorio e superando le difficoltà iniziali che non furono poche, Romano è riuscito, grazie anche al prezioso contributo dei figli Marco, Luca e Michele, a far arrivare la sua azienda ai posti di prim’ordine nell’enologia internazionale. A partire dai primi anni ’80, ed esattamente dalla stagione 1983, vendemmia dopo vendemmia, Amarone della Valpolicella e Valpolicella DOC, etichettati “Dal Forno Romano”, si sono sempre puntualmente piazzati ai vertici dell’eccellenza. Una maniacale attenzione è rivolta a tutti i processi produttivi, tanto tra i filari quanto in cantina, partendo dall’impianto dei vigneti per arrivare alle tecniche di appassimento. In vigna, dopo anni e anni di sperimentazioni, oggi i metodi agronomici seguiti sono precisi e scrupolosi, come anche le tecniche di appassimento per la produzione dell’Amarone sono state messe appunto curando ogni minimo e più piccolo dettaglio. In cantina, sfruttando una struttura costruita durante l’ultimo decennio del secolo scorso, mai sono surclassate quelle che sono le più antiche tradizioni territoriali. È così che, nella Val d’Illasi, poco a est di Verona, vengono coltivati gli oltre dodici ettari vitati di proprietà, cui si aggiungono altri dodici ettari in affitto, dai quali prendono vita etichette che rappresentano ormai da anni l’eccellenza di un’intera regione, simboleggiando allo stesso tempo l’emblema della superba qualità che ogni grande produttore di vino dovrebbe puntare a raggiungere. Dal Valpolicella Superiore all’Amarone della Valpolicella, dal Vigna Seré fino ad arrivare al Monte Lodoletta, sono tutti vini, quelli targati “Romano Dal Forno”, che da tempo ormai tengono alta la bandiera del miglior “made in Italy” se si parla di vino. Etichette da favola.

I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente