SANDRONE

BAROLO DOCG "LE VIGNE" 2016 MAGNUM (Astuccio Legno) - SANDRONE

€450
  • abbinamenti Si sposa con carni rosse e cacciagione. È perfetto da abbinare alla tagliata ai funghi porcini.
  • alcol 14%
  • annata 2016
  • denominazione Barolo DOCG
  • filosofia tradizionale
  • formato 1,5l
  • giudizio 3k 9/10
  • premi 100 Punti Robert Parker
  • regione Piemonte (Italia)
  • temperatura di servizio 16-18°
  • vitigni Nebbiolo 100%

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Le Vigne” Barolo è un vino rosso piemontese che si sviluppa nel bicchiere con un colore tipicamente granato. Lascia senza parole il naso, dove si avvicendano note sottili ed eleganti, che contribuiscono a creare un bouquet aromatico eccezionale: noce moscata, frutta rossa, spezie, confettura di frutta e tocchi balsamici sono solo alcune delle innumerevoli sfumature che è possibile avvertire durante l’esame olfattivo. In bocca prosegue lo stupore, con un sorso davvero di ottima fattura, rotondo e pieno, che evidenzia una bella sapidità e un’incredibile trama tannica. Chiude con un finale lungo. Un’etichetta con cui la cantina Luciano Sandrone tocca la perfezione. 

PERCHÉ CI PIACE:

Questo “Le Vigne” nasce da uve di Nebbiolo la cui età media si aggira intorno ai 30 anni, allevate dalla cantina Luciano Sandrone con il sistema del guyot. Siamo in vigneti situati a circa 380 metri sul livello del mare, radicati su terreni contraddistinti da un sottosuolo argilloso, sabbioso e calcareo. Il mosto ottenuto dalla pressatura degli acini fermenta in contenitori d’acciaio inox per 28 giorni, macerando per un periodo compreso fra i 7 e i 18 giorni. La malolattica si svolge in fusti di rovere. Si prosegue dunque con l’affinamento, svolto per due anni in tonneau di rovere, nuove al 25%, e poi direttamente in vetro per altri 18 mesi.

Luciano Sandrone è un nome di eccellenza nel mondo del Barolo, oltre che sinonimo di qualità riconosciuta a livello internazionale. Insieme alla figlia Barbara ed al fratello Luca, enologo della cantina affiancato dallo stesso Luciano, continua a produrre vini dallo stile inconfondibile, inaugurato dalla mitica vendemmia del 1978 che lo portò alle luci della ribalta nel Vinitaly del 1981.

L’affascinante cantina si trova ai piedi del Barolo ed è dotata di pannelli fotovoltaici, un piccolo gesto che può far capire quanto la famiglia Sandrone sia attenta all’ambiente e alla preservazione del territorio. Nei vigneti delle Langhe di Luciano Sandrone, allevati con sistema Guyot, non diserbati e dominati ovviamente da uve Nebbiolo, le rese si attengono sempre a livelli molto bassi, mentre la coltivazione segue i dettami biologici, ma senza certificazioni ufficiali. Tra i suoi 27 ettari troviamo cru storici, come il Cannubi Boschis, solo due ettari di vigneto di 35 anni posizionato su terreni calcarei e argillosi, o il Vignane, dove vengono alla luce tra i Barolo più famosi e desiderati di Luciano.

La particolarità di tutta la gamma di Sandrone è la marcata territorialità dei suoi vini, prodotti con l’utilizzo di soli lieviti indigeni, affinati in maggioranza in tonneau di rovere francese e con macerazioni che si attestano sulle due settimane. La costanza nella qualità di ogni bottiglia è lodevole e non solo in quelle di Barolo: interessanti infatti anche il Barbera ed il Dolcetto d’Alba. Lo stile Sandrone è unico, innovativo, raffinato e dalla fattura fruttata: impossibile non fare tappa nel suo gusto.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 49€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente