LIVIO FELLUGA

FRIULI COLLI ORIENTALI DOC ROSSO "SOSSO" 2015 3L - LIVIO FELLUGA

FG icon
€175
  • abbinamenti Accompagna carni rosse, cacciagione e selvaggina da piuma.
  • alcol 13,5%
  • annata 2015
  • denominazione Friuli Colli Orientali DOC
  • filosofia Tradizionale
  • formato 3L
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Friuli Venezia Giulia (Italia)
  • temperatura di servizio 16/18°
  • vitigni Refosco dal peduncolo rosso, Merlot, Pignolo

NOTE SENSORIALI:

Rosso rubino intenso, a tratti impenetrabile. Complesso e ricco il bouquet olfattivo, composto da dolci note fruttate di lamponi, ribes, more e visciole, cui seguono sfumature speziate di tabacco, cacao e pepe. Avvolgente al palato, è morbido e guidato da una vellutata trama tannica. Lunga la persistenza e gradevolmente balsamica la chiusura.

CURIOSITÀ:

Vinificato per la prima volta nel 1989, il Colli Orientali del Friuli Rosazzo Rosso DOC “Sossó”, di Livio Felluga, deve il suo nome al piccolo ruscello che scorre ai piedi della collina da cui provengono le uve. Nasce da un blend tra varietà di refosco dal peduncolo rosso, merlot e pignolo che, dopo la vinificazione, maturano per 18 mesi in piccole botti di rovere. Offre struttura, complessità organolettica, eleganza e raffinatezza tali da non essere facilmente riscontrabili in etichette di pari categoria. È da aggiungere all’istante nel carrello.

Livio Felluga è considerato in tutto il mondo come una pietra miliare dell'enologia friuliana e italiana, famoso per la qualità straordinaria dei vini prodotti, immortalati da etichette che rappresentano l'antica carta geografica dei poderi di proprietà. L’avventura vinicola di Livio iniziò nel secondo dopoguerra, quando riuscì finalmente a realizzare il proprio sogno e ad acquistare alcuni vigneti nei dintorni di Rosazzo, in provincia di Udine, nella zona dei Colli Orientali del Friuli, divenuto in seguito celebre e prestigiosa grazie a lui. La sua famiglia era da sempre legata al mondo del vino e produceva Refosco e Malvasia nell'isola d'Istria, oggi in territorio sloveno. Negli anni Cinquanta Livio fu uno dei primi produttori a imprimere in deciso miglioramento qualitativo della produzione, che lo consacrerà a patriarca e pioniere di una moderna e rigorosa viticoltura friulana. Nel 1956 ci furono i primi imbottigliamenti che si imposero sin da subito come eccellenze del territorio. I figli hanno poi proseguito l’opera del padre, innalzando l’attività familiare a portabandiera della regione.

Grazie al lavoro della cantina Livio Felluga e di altri brillanti produttori che hanno seguito il suo esempio Rosazzo è ora divenuto un grande centro del vino italiano, conosciuta per la produzione di bianchi e rossi da uve autoctone e internazionali, come il Sauvignon e lo Chardonnay. I vigneti della cantina si estendono su lievi terrazzamenti per circa 155 ettari nelle zone dei Colli Orientali e del Collio e sono per la maggior parte comprese nell’areale della Docg Rosazzo. Molto spesso le uve vengono assemblate in fase di vinificazione per accrescere la qualità e la territorialità delle etichette prodotte. Nascono così grandi punti di riferimento come per esempio il rosso Sossò oppure il Terre Alte, uno dei bianchi più rappresentativi e premiati del Friuli Venezia Giulia, conosciuto in tutto il mondo.

I vini Livio Felluga vengono prodotti ogni anno secondo una filosofia incardinata sui valori di rispetto e passione per il territorio, secondo l’intramontabile insegnamento del fondatore. In ogni bottiglia prodotta è possibile riscontrare quei pregi che hanno reso grandi le espressioni del Friuli: equilibrio, morbidezza, eleganza, piacevolezza, armonia e tanto frutto. Si tratta di etichette che hanno fatto la storia del Friuli e che continuano ad emozionare e ad imporsi come punto di riferimento imprescindibile sia in Italia che all’estero.

I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente