BRESSAN MASTRI VINAI

VENEZIA GIULIA IGP PINOT NERO 2015 - BRESSAN MASTRI VINAI

€45
  • abbinamenti Carne alla Brace, Salumi e formaggi stagionati.
  • alcol 13%
  • annata 2015
  • denominazione Venezia Giulia Igp
  • filosofia Tradizionale
  • formato 0,75 l
  • giudizio 3k 9/10
  • regione Friuli Venezia Giulia (Italia)
  • temperatura di servizio 16-18°
  • vitigni Pinot Nero 100%

NOTE SENSORIALI:

Il Pinot Nero di Bressan si palesa nel calice con veste rubina luminosa e trasparente. Naso ammaliante e stordente per intensità e varietà di descrittori, su cuispicca netto il pepe neroseguito però rapidamente da tutta la parte legata alla terra e al sottobosco, e da sferzate vegetali che ricordano il pomodoro. Nettare caleidoscopico, anche all'assaggio dove si mostra sontuoso, e dotato di una tattilità fascinosa anche grazie ad un tannino setoso e levigato. Un ciclone.

CURIOSITÁ:

Il Pinot Nero di Bressan è unvino unico e dalla personalità debordante, così come il suo produttore. Già, perché una volta messo il naso nel bicchiere, il vino di Fulvio resta impresso come pochi altri nella memoria di chi vi si approccia, tanto da essere riconosciuto anche nelle degustazioni alla cieca in virtù di un profilo conturbante. Le stesse considerazioni valgono per il suo istrionico produttore ovvero Fulvio Bressan, profondo conoscitore di vigna e territorio e narratore incontenibile, capace di trasmettere passione viscerale per tutto ciò che concerne il suo mondo. I vitigni coltivati sono quelli della tradizione locale come Schioppettino, Verduzzo, Moscato Rosa, Verduzzo, Friulano, Ribolla e Malvasia, affiancati da Pinot Nero e Pinot Grigio. Dalla terra al bicchiere senza alcun filtro, se non una profonda conoscenza e attenzione alle maturazioni dell'uva. Ogni bottiglia è comunque un racconto emozionante e coinvolgente. Il Pinot Nero di Bressan è ottenuto da uve in purezza dell'omonimo vitigno. Il credo di Fulvio è netto come il suo pensiero, pertantola vigna deve esprimere la potenza del luogoe dell'uva, senza che prodotti chimici o di sintesi interferiscano in alcun modo. Ad un’agricoltura che prevede dunque solo l'utilizzo di un po' di rame e zolfo corrisponde un lavoro coerente in cantina, che prevede fermentazione alcolica spontanea e lunghe macerazioni sulle bucce. Affina per 2 anni in botti grandi di rovere.
Quella dei Bressan, come spesso accade quando si parla di vigne, vino e terra, è una storia fatta di nomi propri: nomi di terre e soprattutto nomi di persone, che con il sudore della fronte e con la fatica delle mani hanno fatto crescere una tradizione ormai divenuta secolare. Da alcuni documenti storici, sembra che l’attività vitivinicola della famiglia Bressan risalga addirittura alla prima metà del XVIII secolo, ed esattamente al lontano 1726.
Oggi, di generazione in generazione, sono Nereo e il figlio Fulvio Bressan, aiutato dalla moglie Jelena Misina, a gestire l’impresa, i cui vini sono ormai riconosciuti e apprezzati a livello internazionale. Situata a Farra d’Isonzo, in provincia di Gorizia, la cantina può contare su un’estensione complessiva di venti ettari vitati, suddivisi in più appezzamenti, tutti condotti seguendo metodi rispettosi al massimo di quello che è l’equilibrio dell’ecosistema, della natura e dell’ambiente. In vigna, dove la densità arriva a toccare i 5mila ceppi per ettaro, i metodi agronomici seguiti sono scrupolosi e attenti, frutto di cure amorevoli dedicate alle piante durante tutto l’anno, così da arrivare a vendemmiare uve schiette, pregiate e concentrate in ogni loro più piccola peculiarità. Passando dai filari alla cantina, il rispetto della natura rimane sempre come caposaldo della filosofia aziendale, per cui non sono mai forzate le fasi della trasformazione, e la fermentazione avviene sempre a opera dei soli lieviti indigeni. È così che il ruolo dell’uomo si “riduce” al paziente controllo di un percorso il quale, tassello dopo tassello, completa il mosaico finale che ci conduce al magico momento della degustazione.
Dal Verduzzo allo Schioppettino, dalla Malvasia alla Ribolla, dal Pinot Nero al Merlot, passando per il Moscato Rosa e per i rimanenti vitigni internazionali, quelli di Bressan possono essere definiti a tutti gli effetti “vini veri”. Etichette, quelle della cantina “Bressan Mastri Vinai”, capaci di parlare la lingua della massima eccellenza enologica del Friuli Venezia Giulia.

Gli ordini vengono consegnati entro 1-3 giorni lavorativi dalla conferma dell'ordine e dal lunedì al venerdì dalle 8:00 - 20:00. I costi di spedizione sono di 9.50€ e GRATIS per ordini sopra i 129€.

Ti potrebbe anche interessare

Visti di recente