Vini che non possono mancare a Natale

Il Natale è il periodo piú magico e conviviale dell’anno, quello in cui ci si riunisce con i parenti e si mangia fino ad esplodere. Che siate soliti festeggiare con il cenone della vigilia o con il pranzo di Natale, ci sono dei vini che sicuramente non potranno mancare sulla vostra bella tavola imbandita. Di seguito qualche consiglio utile sugli abbinamenti migliori da fare.

Partiamo dal rinfresco; il tavolo è pronto e gli ospiti iniziano ad arrivare: tra saluti, auguri e abbracci calorosi, si inizia a stuzzicare qualche finger food prima di accomodarsi. Per questo momento vi consigliamo il Prosecco Dovitia. Vino leggero, fresco ed equilibrato, adatto ad accendere la magia di questo momento speciale. 

Durante gli antipasti e i primi sarà necessario avere sul tavolo almeno una scelta di bianco e una di rosso in modo da accontentare tutti i gusti. Qualunque sia il vostro menu vi consigliamo l'Arneis Bruno Giacosa e la Barbera D'Alba di Cascina Fontana, due vini piacevoli al palato, equilibrati, in grado di valorizzare diversi sapori.

In genere quando si arriva al secondo qualcuno inizia ad allentare la cintura dei pantaloni, si è ormai sazi ma è davvero impossibile rinunciare alla portata piú succulenta! Che sia di carne o di pesce, il secondo è sicuramente il piatto piú impegnativo, e noi vi consigliamo di abbinarlo a qualcosa che possa rendergli giustizia. In caso di carne la scelta migliore è sicuramente il Nebbiolo Mirafiore, meno corposo di un barolo ma abbastanza consistente e deciso, adatto ad accompagnare qualsiasi pietanza. In caso di pesce, invece, optate per il Vermentino di Sardegna Sa Raja, farete certamente un’ottima figura.

Per concludere, che siate team Pandoro o Panettone poco importa, il vino migliore per brindare è senza ombra di dubbio il Moscato d'Asti Mongioia.

Ora non vi resta che pensare al menu e festeggiare con i vostri cari il momento piú magico dell’anno!